A partire da € 455,00

 

Ladakh: Illuminato d'immenso
7 Giorni

ITINERARIO: LEH –VALLE DELL'INDO ALCHI - KHARDUNG LA – NUBRA VALLEY - PANGONG LAKE

LEH

1° Giorno: Lo stupore inizia ancor prima dell'atterraggio: vette di oltre 7.000 metri, immensi ghiacciai, laghi d'alta quota, monasteri arroccati su inaccessibili speroni rocciosi introducono all'abbagliante verde della valle dell'Indo incuneata tra le pareti rocciose, un antico mondo autentico ti da il benvenuto, lontano anni luce da tutto ciò che è finora conosciuto. In aeroporto (i voli da Delhi arrivano generalmente di prima mattina) incontro e benvenuto dei nostri rappresentanti locali, segue trasferimento in hotel. Dopo un po' di riposo passeggiata nel labirinto di vicoli dove si svolge la vita quotidiana ladakha: tra case in mattoni di fango cotti al sole, botteghe di sarti e laboratori artigiani d'argento e forni si raggiunge l'animata piazza principale con il suo bazaar, alle spalle della meravigliosa Jama Mashid fatta erigere dall'imperatore moghul Aurangzeb nel 1666. Sulla città domina l'ormai fatiscente (anche per questo ricco di fascino) City Palace, costruito nel XVI Secolo dal re Singe Namgyal, arroccato su uno sperone roccioso. La costruzione, antica residenza della famiglia reale, ricorda nella sua forma il Potala, il famoso edificio di Lhasa (Tibet) simbolo per i buddisti tibetani ed ex residenza del Dalai Lama. Il cinquecentesco Tsemo Fort (Forte della Vittoria) è visibile da ogni angolo di Leh con le sue bandiere di preghiera animate dal vento e rappresenta uno dei simboli della città. Le visite proseguono con la Hall of Fame, bel museo che ripercorre le battaglie combattute sulle montagne durante la guerra Indo-Pachistana del XX Secolo, ospita anche interessanti mostre sulla cultura e natura del Ladakh. Nel pomeriggio visita all'imponente Stupa di Shanti sulla rocca che domina Changspa, costruito da una comunità buddista giapponese ed inaugurato nel 1985 dal Dalai Lama, oggi importante meta di pellegrinaggio. Pernottamento in hotel.

LEH - ALCHI - LEH

2° Giorno: Dopo la prima colazione percorriamo la Valle dell’Indo sino a raggiungere il monastero di Alchi: è uno dei monumenti più importanti di tutta l’arte himalayana e conserva tesori dal valore inestimabile. Si differenzia dagli altri gompa in quanto si trova in pianura, con il fiume Indo che scorre al suo fianco, campi coltivati ed un animato villaggio che lo circonda. Questo affascinante monastero è famoso per i bei dipinti murari e le sculture lignee dipinte che ne fanno una delle opere più importanti nella storia dell’arte buddista di tutta l’India. Sulla via del ritorno sosta per ammirare il panorama alla confluenza del fiume Indo e Zanskar. Giunti a Leh visita della Hall of Fame, bel museo che ripercorre le battaglie combattute sulle montagne durante la guerra Indo-Pachistana del XX Secolo, ospita anche interessanti mostre sulla cultura e natura del Ladakh. Pernottamento.

LEH - KHARDUNG LA - NUBRA VALLEY

3° Giorno. Prima colazione e partenza alla volta della reomota Nubra Valley: la strada a zig-zag sul versante di un’arida montagna ci conduce a Khardung La, il più alto passo carrozzabile esistente al mondo dove è prevista una sosta. Siamo a 5.602 metri di quota (!!!), da qui una (faticosa, data l’altezza) salita di 5 minuti porta ad un fantastico punto panoramico con miriadi di bandiere di preghiera. La vista che si apre è impressionante: Guardando oltre il versante nord si scorge il Karakorum ed i suoi alti picchi di oltre 7.000 metri, a nord-ovest il “Golden-Throne” (7.282 mt). Catene di monti innevati, ghiacciai, vette calve e gole profonde che segnano le valli ti rivelano l’Himalaya nella sua immensità e sacralità. La strada prosegue attraverso paesaggi mozzafiato verso la valle Shyok, dove lunari montagne ruggine si levano da un deserto biancastro; è come trovarsi nel Sahara ad oltre 3.000 metri di quota in mezzo all’Himalaya! Attraversando le dune si raggiunge il monastero di Disket, arroccato su uno sperone ed a picco su una spaventosa voragine. E’ tra i gompa dei più belli della valle; fondato nel 1650 ospita un centinaio di monaci dell’ordine dei “berretti gialli”. Ospita le belle statue dei “protettori” ed una statua di Mahakala in forma terrifica (divinità simbolo del potere). Particolare la sala dedicata a Tara con le sue statue ricoperte d’oro e pietre preziose: Tara nasce da una lacrima del Budda della compassione e viene raffigurata in due forme: Tara bianca, colei che dona la vita, e Tara verde, madre di tutti i Budda. Possibilità di fare una passeggiata a dorso di cammello tra le dune, con i ghiacciai sullo sfondo. Oltrepassato il deserto, ad 8 km da Disket, troviamo il monastero di Hunder. Costruito nel XV Secolo conserva belle statue tra cui un Budda Maitreja (Budda del futuro) alto 6 metri. Pernottamento in hotel o campo tendato.

 

NUBRA VALLEY – LEH

4° Giorno. Dopo la colazione ripercorriamo in senso inverso la strada, lasciando la valle dello Shayok per entrare nella valle in cui scorre il Nubra, superati alcuni villaggi si giunge a Sumur (3.090 mt): arroccato sulla montagna in mezzo al bosco si trova l’imponente monastero del villaggio: Samstenling gompa, fondato nel XIX Secolo ed abitato da un centianio di monaci (è stato scelto dal dalai Lama come suo luogo di meditazione privilegiato). Rientro a Leh attraverso il Khardung La Pass. Serata a disposzione per esplorare il bazaar. Pernottamento.

 

LEH – PANGONG LAKE

5° Giorno: Vi attende un’altra incredibile ed emozionante giornata: partenza di prima mattina verso Pangong-Tso (lago a 4.350 metri di quota) via Chang La, percorrendo la terza strada carrabile più alta al mondo. Questo lago salato si trova in un contesto naturale meraviglioso: si estende per 140 km di lunghezza circondato da un anfitatro di montagne che superano abbondantemente i 6.000 metri di quota, la sua superficie si trova per la maggior parte in territorio tibetano. Lingue di abbagliante sabbia color borotalco separano il blu del cielo dall’acqua dalle mille sfumature turchesi in un abbraccio di montagne lunari, uno spettacolo unico: grazie Madre Terra! In serata visita ad un villaggio di nomadi nelle vicinanze. Pernottamento in campo tendato.

PANGONG LAKE – HEMIS – LEH

6° Giorno: Dopo aver scattato splendide foto all’alba segue prima colazione e partenza per Leh. Sulla via del ritorno visita del monsatero di Hemis, il più grande e ricco del Ladakh. Giunti a Leh sistemazione in hotel. Pomeriggio libero per approfondire le visite della città. Pernottamento.

LEH - PARTENZA

7° Giorno: Prima colazione e trasferimento in aeroporto per la partenza del volo di ritorno.

A PARTIRE DA € 455,00
VEDI DETTAGLI PREZZI & HOTELS dettagli prezzi/hotels